Sentieri ed Escursioni

Cartografia di riferimento: IGC 1:25.000 n. 101-102-103-110 / L'ESCURSIONISTA n. 14
È possibile acquistare le carte dal sito ufficiale dell'IGC (Istituto Geografico Centrale)
Guida alla difficoltà dei percorsi:
• T turistico: Rivolte al grande pubblico, in quanto si svolgono sempre su sentieri ben segnalati e su distanze moderate.
• E escursionistico: Rivolte a chi abbia già maturato una modesta esperienza di percorsi in montagna. Quote altimetriche e tempi di percorrenza più impegnativi rispetto alla categoria turistica.
• EE escursionisti esperti: Rivolte a chi frequenta assiduamente l'ambiente alpino. Sono quindi necessari un adeguato allenamento ed un'attrezzatura appropriata. 

Sentieri internazionali ITALIA-FRANCIA


• Sentiero internazionale del Carro 
Partenza dal Lago Serrù (2243 m), arrivo Colle del Carro (3122 m)
Segnavia 533, dislivello 866 m, ore 3:30, difficoltà EE, periodo consigliato luglio settembre. Possibilità di proseguire per il Rifugio du Carrò e scendere a Bonneval sur Arc (Francia).
Possibilità di ascensioni a cima dell'Uia 3382 m e cima del Carro 3326 m.
• Sentiero internazionale della Losa
Partenza lago Serrù (2243 m) arrivo colle della Losa (2970 m)
Dislivello 727 m, ore 2:30, difficoltà EE, periodo consigliato luglio settembre.
Possibilità di scendere al Rifugio Prariond e Val d'Isère. Possibilità di ascensione al Gran Cocor 3037 m.
Altre notizie : il sentiero nei tempi passati veniva utilizzato per portare in Italia riso, sale, profumi e merci varie.

Sentieri GTA


Partenza Villa Poma (1584 m), Dislivello in salita 1140 m, Dislivello in discesa 1570 m, ore 7:30, difficoltà E, periodo consigliato giugno-settembre.
Altre notizie: la fatica della tappa è ripagata dai dolci paesaggi nelle parti inferiori degli opposti versanti, cui si contrappone in alto un ambiente selvaggio e molto panoramico.
Partenza Borgata Moies (1569 m), Dislivello in salita 600 m, Dislivello in discesa 1050 m, ore 4:30, difficoltà E, 
Dislivello 600 m, quota 2002 m, ore 4:20, difficoltà E, periodo consigliato giugno- settembre.
Altre notizie: tappa piacevole e poco faticosa, inizialmente in ambiente di Parco e poi attraverso vecchie borgate situate all’estremo limite della fascia coltivabile, testimonianza di un popolamento molto intenso che ha raggiunto il massimo livello verso la metà del XIX secolo.

Altri itinerari


• Sentiero Cà Bianca
Partenza Borgata Moies (1569 m), ore 2:00, difficoltà E, periodo consigliato: tutto l'anno 
Altre informazioni: è come entrare in un’altra dimensione, ricca di panorami incantati e candido silenzio che avvolge i paesaggi. La natura in inverno è uno spettacolo da scoprire piano, per lasciarsi andare ad incredibili emozioni in piena tranquillità. Possibilità di proseguire per il Casotto PNGP delle Cialme con discesa in Borgata Capoluogo.
• Sentiero Lago Dres (2087 m) --> Colle della Piccola (2705 m)
Partenza Villa Poma (1584 m), ore 2:00 al lago e ore 4:00 al colle, difficoltà T/E al lago e E al colle, periodo consigliato: da giugno ad ottobre, segnavia 521.
Altre notizie: in prossimità di Villa Poma, sulla sponda destra orografica del lago di Ceresole Reale, parte un ampio sentiero che dopo una decina di minuti si biforca verso due direttrici di marcia, da un lato verso il Passo della Crocetta, dall'altro verso il Lago di Dres ed il Rifugio Leonesi. Superato il rio principale, il percorso si snoda entro uno dei più interessanti boschi di conifere del Parco, sia per la ricchezza di essenze rappresentate, (larice, abete rosso, abete bianco, pino cembro), sia per l'imponenza di alcuni esemplari.
• Sentiero per il Rifugio Jervis (2250 m) --Colle di Nel (2551 m)
Partenza Borgata Villa (1583 m) oppure Borgata Chiapili di Sotto (1667 m), ore 2:00 da Villa, ore 1:30 da Chiapili di Sotto, difficoltà T/E, periodo consigliato: da giugno a ottobre, segnavia 531.
Possibilità di scendere a Ceresole Reale passando per il sentiero del Lago Dres. Possibilità di proseguire per i Laghi del Nel (30 minuti) o per il Colle del Nel (1 ora).
• Lago Lillet(2765 m)
Partenza bg. Mua (1597 m)
Dislivello 1168 m, ore 3:30, difficoltà E, periodo consigliato giugno-settembre, segnavia 540.
Possibilità di proseguire per i colli della Terra o della Porta.
Possibilità di ascensioni a cima Courmaon (3162 m) e cima Cuccagna (3175 m).
Altre notizie: ottima esposizione a sud. Stambecchi, camosci e flora alpina.
• Sentiero Colle della Crocetta (2641 m)
Partenza Villa Poma (1584 m), ore 3:15, difficoltà E, periodo consigliato: da giugno a settembre, segnavia 522.
Altre notizie: panorama sul lago di Ceresole, Gran Paradiso, e Levanne fino alla cima Basei.
• Sentiero Laghi di Bellagarda (2157 m)
Partenza Borgata Lilla (1480 m)
Dislivello 770 m, segnavia 517, ore 2:30, difficoltà E, periodo consigliato giugno ottobre.
Possibilità di raggiungere il vallone di Deserta che conduce a Noasca.
Altre notizie: molto panoramico su tutto Ceresole.
• Rifugio Leonesi (2909 m)
Partenza B.ta Pouvens (1598m)
Dislivello 1311 m, ore 4, difficoltà EE, periodo consigliato luglio-agosto, segnavia 525.
Possibilità di proseguire per il colle Perduto.
Possibilità di ascensione alle Levanne.
Altre notizie: molto panoramico su tutto Ceresole, la conca del Dres e sul gruppo del Gran Paradiso.
• Traversata dai laghetti delle Losere (2461 m) a Ceresole attraverso i colli della Terra (2911 m) e della Porta (3002 m)
Partenza Laghetti delle Losere, lungo la strada del Nivolet (2461 m)
Dislivello in salita 800 m e in discesa 1650 m, ore 8, difficoltà E, periodo consigliato luglio-settembre.
Possibilità di scendere alla B.ta Mua dal lago Lillet.
Possibilità di ascensioni a Punta Fourà 3411 m, e Mare Percia 3385 m.
Altre notizie: molto panoramico.
• Laghi Rosset (2703 m) Leità (2701 m) Tre Becchi (2727 m)
Partenza Rifugio Savoia al Nivolet (2612 m)
Dislivello 214 m, ore 1:30, difficoltà T, periodo consigliato luglio-settembre.
Possibilità di ascesa ai Colli Leynir e Rosset.
Altre notizie: grandioso panorama sul Gran Paradiso e i suoi ghiacciai.
• Colle Rosset (3023 m)
Partenza Rifugio Savoia al Nivolet (2612 m )
Dislivello 411 m, ore 2, difficoltà E, periodo consigliato luglio metà settembre
Possibilità di proseguire per il rifugio Benevolo (Valle di Rhêmes).
Possibilità di ascensioni Punta Rosset 3100 m, Punta Bes 3177 m.
Altre notizie : flora abbondante su praterie alpine. Molto panoramico.
• Col Leynir (3084 m) Monte Taou Blanc (3488 m)
Partenza Rifugio Savoia al Nivolet (2612 m)
Dislivello al colle 472 m, al monte 876 m, ore al colle 2:30 + 0:30 al monte, difficoltà E/EE, periodo consigliato luglio metà settembre
Altre notizie : Panorama che spazia dal gruppo del Monte Bianco al Rosa al Gran Paradiso.
• Casotto Cialme del P.N.G.P. (2299 m)
Partenza bg. Capoluogo (1612m)
Dislivello 687 m, ore 2:15, difficoltà E, periodo consigliato giugno-ottobre, segnavia 541.
Possibilità di proseguire per l'Alpe Cà Bianca
Possibilità di proseguire per l'Alpe Maon
Altre notizie: panoramico su tutta Ceresole. Camosci, coturnici.
• Bivacco Margherita Giraudo (2630 m)
Partenza bg. Moies (1569 m)
Dislivello 1061 m, ore 3:30, difficoltà E, periodo consigliato metà giugno-settembre, segnavia 542.
Possibilità di proseguire per il colle della Porta
Possibilità di ascensioni: cima Courmaon (3162 m), Becca di Monciair (3544 m), Ciarforon (3642 m).
Altre notizie : Habitat ideale per camosci e stambecchi. Flora di alta quota.
• Bivacco Ivrea (2770 m)
Partenza bg. Moies (1569 m)
Dislivello 1201 m, ore 7:30, difficoltà EE, periodo consigliato luglio-settembre
Possibilità di proseguire per il colle del Gran Paradiso (3335 m) o di raggiungere il Rifugio Pontese (Vallone di Piantonetto) attraverso il Colle dei Becchi (2989 m).

Itinerari tematici ad anello


• Giro lago Serrù (2243 m) - ambiente morenico -
Partenza lago Serrù 2243 m.
Dislivello 57 m, quota max 2300 m, ore 1:30, difficoltà T, periodo consigliato metà giugno-settembre.
Ideale per osservare e conoscere da vicino il ghiacciaio della Capra e le sue morene.
Lungo il percorso è possibile incontrare pernici, marmotte, camosci e osservare un'abbondante e ricca varietà di flora tipica dell'alta quota.
• Sentiero i sensi in gioco e degli Alpini - lariceto -
Partenza bg. Capoluogo 1612 m.
Dislivello 113 m, quota max 1725 m, ore 1:15, difficoltà T, periodo consigliato maggio-ottobre.
L'itinerario si sviluppa su di una vecchia pista tagliafuoco per poi allacciarsi al sentiero degli Alpini e ridiscendere in bg. Moies sul sentiero per Cà Bianca. Il sentiero si svolge interamente nel territorio del Parco Nazionale del Gran Paradiso e si addentra in uno splendido lariceto dove si possono osservare tra gli altri animali il camoscio, lo scoiattolo e con un po' di fortuna anche il capriolo.
• Sentiero Diga - Goia - Ghiarai Fonti - pecceta -
Partenza Diga di Ceresole 1582 m.
Dislivello 200 m, quota max 1800 m, ore 2, difficoltà T, periodo consigliato metà maggio ottobre.
Dalla Diga di Ceresole Reale ci si inoltra nel bosco e in breve si raggiunge una radura che conduce allo stagno denominato Goia in cui possiamo osservare la Rana temporaria. Si prosegue nella fitta pecceta, dove è facile avvistare lo Scoiattolo rosso fino ad incontrare il sentiero che scendendo dai laghi di Bellagarda conduce alla bg. Ghiarai. E da lì costeggiando la pecceta per la strada vicinale si raggiungono le Fonti Minerali.

Fonti: Comune di Ceresole Reale - Parco Nazionale Gran Paradiso

Camping CASA BIANCA - Borgata Brengi, 10 - 10080 Ceresole Reale (TO)
tel. +39 349.36.93.312 / +39 340.08.08.076 - eMail: campingcasabianca@libero.it

Copyright © 2013. All Rights Reserved. | Privacy Policy | Cookie Policy